PENTA
// Homepage : Edilizia : Polistirene espanso-estruso

Polistirene espanso-estruso


II Polistirene espanso-estruso è un pannello monostrato, specifico per l'isolamento termico sia nel settore civile che in quello industriale.

Composizione
Le lastre STYROFOAM™ sono prodotte in polistirene espanso estruso.

Il processo di estrusione produce una struttura uniforme di piccole celle chiuse che conferiscono allo STYROFOAM peculiari caratteristiche. Tutti i prodotti STYROFOAM soddisfano i requisiti imposti dal regolamento europeo EC\2037\2000 del 29/06/2000 sulle sostanze dannose per lo strato di ozono.

Aspetto delle lastre
Le lastre STYROFOAM Dow sono di colore azzurro. Fatta eccezione per i prodotti ROOFMATE™ LG, ROOFMATE TV, STYROFOAM IB e WALLMATE™ TB, tutte le lastre hanno una pelle di estrusione su entrambe le superfici.

Proprietà
Proprietà meccaniche
Le lastre STYROFOAM™ sono disponibili con diversi valori di resistenza alla compressione per soddisfare requisiti delle varie applicazioni. Nel caso dei prodotti per l'applicazione a pavimento, ad esempio, è possibile scegliere tra diverse lastre che possono resistere ai carichi normali di una pavimentazione ad uso civile abitazione oppure agli elevati carichi di pavimenti industriali o tetti parcheggio.

Fuoco
La classificazione di reazione al fuoco ed omologazione ai fini della prevenzione incendi dei materiali per l'isolamento termico degli edifici è attualmente regolamentata dai seguenti Decreti:

DM 10 Marzo 2005, "Classi di reazione al fuoco per i prodotti da costruzione da impiegarsi nelle opere per le quali è prescritto il requisito della sicurezza in caso di incendio".
DM 15 Marzo 2005, "Requisiti di reazione al fuoco dei prodotti da costruzione installati in attività disciplinate da specifiche disposizioni tecniche di prevenzione incendi in base al sistema di classificazione europeo".
I prodotti STYROFOAM contengono un additivo ritardante di fiamma in grado di inibire una accensione accidentale dovuta ad una piccola sorgente di fiamma. Tuttavia, se soggette ad una fonte intensa di fuoco, le lastre STYROFOAM bruciano rapidamente. Pertanto durante la fabbricazione, il trasporto, l'accatastamento, l'utilizzo e la posa in opera le lastre non devono essere esposte a fiamme libere o ad altre fonti di incendio. La classificazione al fuoco si basa, per la maggior parte delle normative nazionali sulle costruzioni, su prove realizzate in scala ridotta. Il comportamento mostrato in queste prove non riflette pertanto necessariamente la reazione effettiva del prodotto durante reali condizioni di incendio. I prodotti che risultano dal processo di combustione sono, come per tutti i prodotti organici, principalmente anidride carbonica, ossido di carbonio e fuliggine. Ricerche svolte hanno mostrato che i prodotti della combustione non sono più tossici di quelli dei tradizionali materiali da costruzione come il legno. Secondo uno studio finanziato dall'Ufficio dell'ambiente della Germania Federale e realizzato dall'Università di Bayreuth, il ritardante di fiamma utilizzato è da considerarsi innocuo per la salute e l'ambiente. Per i prodotti STYROFOAM la temperatura di esercizio sostenibile nelle diverse applicazioni varia tra -50°C e +75°C. Temperature superiori a +75 °C possono essere tollerate solo per brevi periodi ad esempio durante l'applicazione di membrane bituminose con l'attenzione però di non esporre mai direttamente le lastre alla fiamma.

Celle chiuse
Lo standard produttivo di STYROFOAM prevede un minimo del 95% di celle chiuse, caratteristica fondamentale per consentire elevate prestazioni d'isolamento termico, costanti nel tempo.

Gas/Liquidi
STYROFOAM è molto resistente all'assorbimento d'acqua, ha una buona resistenza al passaggio del vapor d'acqua ed è insensibile a ripetuti cicli di gelo e disgelo.

Proprietà biologiche
STYROFOAM, come la maggior parte dei materiali isolanti non resiste all'attacco di muffe, funghi, vermi o insetti o roditori pur non essendo appetibile ad essi.

Proprietà chimiche
STYROFOAM è compatibile coi materiali da costruzione comunemente usati quali: composti bituminosi senza solventi, sostanze per la protezione del legno a base d'acqua, calce, cemento, argilla, gesso, alcool, acidi ed alcali. Alcuni materiali organici come i protettivi del legno a base di solventi, catrame minerale e derivati, diluenti per vernici e solventi comuni quali l'acetone, etilacetato, benzina, toluene, acqua ragia danneggiano le lastre producendo effetti di rammollimento, restringimento o anche di scioglimento con conseguente perdita delle prestazioni. Informazioni sulla compatibilità con il polistirene devono essere richiesti ai produttori degli adesivi prima della loro applicazione. In mancanza di informazioni precise è sempre consigliabile fare una prova di compatibilità su un piccolo campione di materiale.

Radiazioni UV
Occorre proteggere lo STYROFOAM da esposizioni prolungate ai raggi solari. Infatti le radiazioni ultraviolette degradano superficialmente i materiali organici quali polistirene, poliuretano, ecc. formando un sottile strato giallognolo. Questo sottile strato interessa, peraltro, solo alcuni micron di spessore, senza alterare le proprietà termiche e meccaniche del prodotto e può essere facilmente asportato con spazzolatura. Quando si prevedano lunghe esposizioni del prodotto privo del proprio materiale di imballaggio, in particolare per pannelli che devono subire successive fasi di incollaggio delle superfici, per evitarne il degrado si consiglia di proteggere il materiale con idonei strati, ad es. film di polietilene, purché di colore chiaro.

Durabilità
STYROFOAM, correttamente posato, ha una durata pari a quella degli edifici e dei loro componenti strutturali. Vedi capitoli relativi a "Verifica delle caratteristiche termiche e meccaniche dopo l'invecchiamento di un pannello in XPS per tetto rovescio" ed "Analisi della durabilità dei tetti giardino alla rovescia" pag 109 e 113

Tutti i prodotti STYROFOAM sono liberi dalle sostanze dannose per lo strato di ozono e sono conformi ai requisiti della Direttiva Europea EC 2037/2000. Nel caso dei prodotti STYROFOAM con il suffisso -A, la schiuma di XPS è espansa con anidride carbonica riciclata (CO2) e, dunque, soddisfa i più restrittivi criteri ambientali.

 

NOVITA'  XENERGY™

La nuova generazione dell’isolamento termico
Dow Building Solutions presenta XENERGY™, un prodotto innovativo in polistirene espanso estruso per l'isolamento termico in edilizia.

XENERGY unisce alle ben note caratteristiche quali un'elevata resistenza alla compressione, un'eccellente resistenza all'umidità, durabilità e costanza nelle caratteristiche prestazionali ed una manipolazione semplice e sicura una prestazione termica fino al 20% superiore.